Respiro

Rimasi inerte a guardarla,
come alla fine della giornata ti fermi a guatare il crepuscolo.
Lei discendeva,
come pioviggine in tutte le stagioni.
Restai lì,
con i miei sospiri
che si incalzavano tra i secondi.
In attesa,
aspettando un tumulto così forte
da far smuovere il mio volto.
La bellezza osservata
era un sole,
che non riusciva più a riscaldare.

Senza accorgermi
in realtà,
che la vita con tutta la sua meraviglia
scorre,
incessante,
non la puoi fermare.
Lei è un perpetuo schianto,
che sfida le tue cadute
con un sorriso mordace.
Così,
imparai anch’io a sorridere,
anche quando la vita si tinge di nero
mentre in mano stringe le tue paure.
Dietro ogni crepa
si nasconde un raggio,
silenzioso coraggio che asciuga le ferite.
Sboccia un fiore da ogni cicatrice.

McMay
PH: LaCirasa

Solipsia Written by: