Non appassire

Le promesse sono gocce che scivolano via,
perse in questo oceano denso di nulla.

Vorrei placare l’ardente ricerca di una speranza,
come àncora che dia senso al mio percorso.
Spegnere queste convinzioni che mi legano
 alle solite illusioni,
figlie del beffardo pensiero umano.
La corazza, però,
cede 
inesorabilmente,
quando si scontra con la tua anima.
Così fragile,
così esile,
ti lasci annientare nelle mani della mia fantasia.

Silenzio
da condividere vorrei ascoltare,
a volte necessario
per placare il fragore del quotidiano.
Mi lascio trasportare da questa quiete.

Qualche volta ho imparato a tacere,

ma i miei occhi non seppero mai spegnersi.
Loro continuano a perdersi
nelle tue sfumature,
che distratto riservi per me.
Per troppo tacere,
a volte,
la vita può perdersi,
scorrere come mille foglie in autunno.
Non seppi tacere
per paura,
per rischiare di non appassire.
Non posso tacere,
no,
mai,
anche quando lo stomaco preme
e la lucidità cede.
Così
qualche volta parlai,
anche se,
brava non sono stata mai
a dare voce alla mia passione.

Il mio petto continua a tremare,
mentre insegna alla ragione
come farsi conquistare da questa sensazione.

McMay
(artwork: LaCirasa)

Solipsia Written by: